giovedì 31 dicembre 2015

Talon
di Julie Kagawa


Da quando questo romanzo è uscito ho sempre pensato che fosse un po' una cavolata specialmente dopo aver letto la trama ma vedendo i tantissimi pareri entusiasti dei vari lettori mi sono decisa a leggerlo per saperne di più e la Harlequim Mondadori mi ha aiutata nella cosa perché mi ha inviato una copia del romanzo.

Partiamo dal pressuposto che come vi ho già detto pensavo fosse una cavolata e quindi non sono rimasta ne delusa ne colpita da questo libro, ho trovato però varie pecche che mi hanno fatto un pochino odiare la prima parte che ho trovato infatti la più lenta,noiosa e scontata.

La prima parte sono ben 271 pagine su 474 quindi un po' più della metà e qui ci vengono presentati i personaggi,le loro giornate e le loro relazioni che sono ogni giorno esattamente uguali quindi non vedo perché usare così tante pagine per descrivercele ed infatti troviamo infinite ripetizioni su quanto siano metallici gli occhi del tizio, quante scintille ci sono quando i tali si incontrano e sfiorano,quanto siano perdutamente innamorati i due dopo solo 4 giorni e andando ovviamente contro a tutto ciò che è la loro vita e missione.
Questo per me è stato scontato,avevo capito fin da subito che i due, sebbene nemici, si sarebbero innamorati follemente e ho trovato noioso e fastidioso quanto si ripetessero le parti descrittive di questi famosi occhi metallici e delle varie scintille, direi che già alla seconda ripetizione si fosse capito abbastanza bene e non ci fosse bisogno di proseguire per altre 200 pagine.
Inoltre i due sanno benissimo che non devono farsi scoprire e quali sarebbe le eventuali conseguenze ma fanno le cose più stupide in assoluto tipo volare di notte sopra la spiaggia o dare sfoggio di sé sparando al luna park; una cosa alquanto stupida direi.

Fortunatamente e finalmente però, dopo essersi abituati alla parola metallici e alle scintille, arriviamo alla seconda parte del romanzo che si accende in po' grazie al mistero che ruota intorno a Talon e all'azione che incombe in ogni momento e ci tiene quindi incollati alle pagine facendoci poi desiderare di proseguire la saga
(di cui il secondo capitolo Rogue è già disponibile in inglese e dovrebbe uscire tradotto quest'anno).


In più la scrittura del romanzo è davvero semplice e scorrevole e quindi si prosegue che è un piacere e sicuramente un pubblico più giovane che non presterebbe attenzione a tutte le scintille ma anzi ci si potrebbe ritrovare descritto lo apprezzerebbe sicuramente di più.


Detto tutto ciò passiamo alla votazione:


La prima parte è noiosa e ripetitivi si, ma alla fine la scrittura è come ho già detto molto scorrevole e la seconda parte ha risollevato molto la mia lettura facendomi addirittura desiderare di iniziare subito il secondo in inglese per sapere come finirà tra i due fratelli Hill (sospetto che ci sarà un futuro triangolo amoroso su cui si dovrà essere clementi :D )

Buone letture a tutti e buon anno nuovo!!


Se la mia recensione vi ha incuriosito e volete acquistare il romanzo ecco qui il link per farlo attraverso il mio account Amazon; per ogni vostro acquisto amazon mi darà una piccola percentuale da poter spendere in libri 






mercoledì 30 dicembre 2015


CLASSIFICA LIBROSA DEL 2015 - tag


La carinissima Seli Rowan del blog e canale youtube Ombre angeliche ha ideato questo carinissimo tag per tirare le somme del 2015 quindi eccomi a rispondere :)


1. Quanti libri hai letto nel 2015?
- 47 su 50

2. Libro migliore e peggiore dell'anno
- Sono indecisa su entrambi, ho letto vari libri molto belli ed altrettanti libri molto brutti; come libro migliore Strane creature di Tracy Chevalier; scelgo invece come peggiore L'imperatrice della seta di José Fréches che ho infatti abbandonato.

3. I preferiti
- I preferiti in assoluto sono Amabili resti, Il canto del ribelle, La ragazza con l'orecchino di perla, Nella mente dell'ipnotista e La scatola a forma di cuore.

4. Autore e personaggio preferito
- Come autrice preferita scelgo Alice Sebold di cui ho letto Amabili resti quest'anno e di cui ho recuperato altri due romanzi per il 2016; il personaggio preferito è invece Loki ne Il canto del ribelle, antipatico, strafottente, arrogante ma molto divertente.

5. Quante saghe hai iniziato e quante ne hai finite?
- Ne ho inziate 3 e finite nessuna :) Ho inziato quella di Mara Dyer di cui il terzo mi aspetta in inglese sulla libreria, ho inziato e poi deciso di non proseguire per ora quella di Percy Jackson ed infine la saga Once upon a steam a cui sono fermi al secondo capitolo.

6. La cover migliore e peggiore dell'anno
- La cover migliore è quella di L'orribile karma della formica (adoro la piramide di animali :D ) la peggiore invece è quella di Chi è Mara Dyer, quei due tipi che saltano messi lì a caso non mi piacciono per niente :/

7. Miglior libro di un esordiente
- Ho letto solo due racconti di due scrittrici esordienti ovvero il primo ed il secondo capitolo della saga Once upon a steam e devo dire che promettono entrambi bene :)

8. Quale libro avresti voluto leggere, ma non ce l'hai fatta?
- Library of souls di Randsom Riggs ultimo volume della trilogia di Miss Peregrine.

9. Miglior trasposizione cinematografica vista quest'anno
- Ho visto vari film tratti da romanzi ma tutti di romanzi che non ho letto :D direi che comunque la migliore sia stata Hunger Games 3

10. Libro più atteso del 2016?

- Purtroppo non sono molto aggiornata sulle prossime uscite del 2016 quindi non saprei proprio che titolo citarvi anche perchè quelli che al momento mi interessano di più sono già tutti usciti ed in parte anche recuperati ed in attesa di essere letti :)


E voi come rispondereste? Se avete voglia di fare questo tag lasciatemi nei commenti il link al vostro post o video così andrò a vederlo :)

mercoledì 23 dicembre 2015

Let it snow. Innamorarsi sotto la neve

di John Green, Maureen Johnson e Lauren Myracle






È la Vigilia di Natale a Gracetown. Scende la neve, i regali sono già sotto l'albero e le luci brillano per le strade. Sembra tutto pronto per la festa, ma una tormenta arriva a sparigliare le carte. Così si può rimanere bloccati su un treno in mezzo al nulla e vagare per la città fino a incontrare un intrigante sconosciuto. Oppure prendere la macchina per raggiungere una festa che promette di essere memorabile, per scoprire che l'amore è più vicino di quanto pensassimo. O ancora ritrovare qualcuno che si credeva perduto, ma solo dopo una giornata piena di imprevisti e di ...maiali.


Questa è la lettura che ho scelto per il periodo natalizio, una raccolta di racconti svoltasi durante la settimana di Natale che ho letto insieme a Giorgia (di cui troverete la recensione nel video in fondo al post) ma che ho scelto anche per delle letture di gruppo su appunto due gruppi di Facebook il gruppo di lettura Via col libro ed il salotto dei ColorLettori.

Il libro è diviso in 3 racconti:
Jubilee express di Maureen Johnson
a cui do un voto singolo di 2/5. Il racconto è scritto bene ed è abbastanza coinvolgente ma secondo me è anche molto scontato e prevedibile.
Un cheertastico miracolo di Natale di John Green
a cui va un 3/5. L'ho trovato molto più carino del primo e decisamente meno scontato almeno per i primi tre quarti; anche questo è scritto molto bene, coinvolge e a tratti è anche divertente.
Il santo patrono dei maiali di Lauren Myracle
che si becca un 3/5. Un pò troppo deprimente all'inizio ma mi è poi piaciuto lo sviluppo della storia anche se sapevamo già di Jeb e quindi era tutto leggermente scontato.

Nel complesso ecco il voto del libro :)



Mi è piaciuto molto che negli ultimi due racconti si riprendessero alcuni dei personaggi del primo come se tutte e tre le storie stessero davvero accadendo nello stesso momento tra persone che si conoscono a vicenda ma in posti diversi tra loro.
Una raccolta di racconti carini e scorrevoli che però non lasciano più di tanto nel lettore a fine lettura.

Lo consiglio a chi cerca una lettura in cui ci sia tanta neve quanto miele e soprattutto ai più giovani che si possano ritrovare nei personaggi però non aspettatevi nulla di profondo oltre alla classica storia d'amore adolescenziale. 
Ricordatevi che è un libro scritto per i ragazzi e quindi rivolto ad un pubblico più giovane quindi è anche per questo che il modo in cui le storie si svolgono è più semplice.



Come vi ho detto non sono l'unica ad aver letto questo libro quindi eccovi qui di seguito la video recensione di Giorgia :)





Se la mia recensione vi ha incuriosito e volete acquistare il romanzo ecco qui il link per farlo attraverso il mio account Amazon; per ogni vostro acquisto amazon mi darà una piccola percentuale da poter spendere in libri




martedì 22 dicembre 2015

Saga volume 5
di Brian K. Vaughan e Fiona Staples


Essendo il quinto volume della serie ovviamente non posso raccontarvi nulla della trama di questo capitolo, posso però dirvi che le avventure e le disgrazie della famiglia continuano.

Nel primo volume conosciamo Alana e Markus due abitanti di due mondi diversi rispettivamente Landfall e Wreath che, sebbene i regni siano in lotta, si innamorano e decidono di scappare insieme vivendo poi da ricercati perchè disertori.
Il tutto ci viene raccontato dalla loro neonata che seguirà i genitori in tutte le loro vicende.


Raccontato così sembra un pò una cavolata ma in realtà è una figata :D
Dovete assolutamente leggerlo!!!
Tutti e 5 i capitoli sono pieni di colpi di scena, di tensione, di paura, di comicità e di commozione; ogni volume nuovo è ancora più bello del precedente a livello di trama e come se non bastasse i disegni sono fenomenali.
Se non lo avete fatto recuperate subito tutti e 5 i volumi ed iniziate a leggere questa saga perchè merita davvero tantissimo; leggete però piano e con calma, approfittatene per guardare al 100% i disegni perchè purtroppo esce solo un volume all'anno :(


So che come recensione è un pò scarna ma della storia non posso dirvi davvero nulla di più perchè ogni parola sarebbe uno spoiler incredibile visti, come vi ho già detto, gli innumerevoli colpi di scena e mi sembra che i complimenti che ho scritto per questa serie siano sufficienti per convincervi a leggerla :)


venerdì 18 dicembre 2015

Anna Karenina
di Lev Tolstoj


Centro della vicenda è la tragica passione di Anna, sposata senza amore a un alto funzionario, per il brillante ma superficiale Vronskij. Parallelo a questo amore infelice è quello felice di Kitty per Levin, un personaggio scontroso e tormentato al quale Tolstoj ha fornito i propri tratti. In Anna Karenina è rappresentata la colpa come ostacolo, anzi come barriera invalicabile al raggiungimento della felicità. Tra i primi lettori il libro ebbe Dostoevskij che così ne scrisse: "Anna Karenina è un'opera d'arte assolutamente perfetta. Vi è in questo romanzo una parola umana non ancora intesa in Europa... e che pure sarebbe necessaria ai popoli d'Occidente."



Non so se ve lo avessi già detto ma dovete sapere che il mio rapporto con i classici è un pò come quello per Stephen King, o amo un determinato romanzo o lo odio e sono più numerose le volte in cui vince l'odio eppure continuo a leggere romanzi dello stesso genere/autore come presa da una sorta di fissazione.

Sicuramente meglio de "Il maestro e Margherita" almeno qui la storia mi è sembrato avesse un senso e che non fosse tutto uno strano delirio; però mi è sembrato comunque noioso e molto, troppo lungo.
Credo che se la sarebbe cavata bene anche con 200 o 300 pagine in meno e io non ho letto il romanzo integrale ma ne ho ascoltato un audiolibro in versione un pochino ridotta quindi figuriamoci se avessi letto il romanzo vero e proprio.

Bè, che dire. Sicuramente non vi consiglio questo romanzo come lettura leggere e spensierata per passarsi il tempo in allegria (anche perchè in questo romanzo di allegria ce n'è ben poca) ma se volete accrescere il vostro bagaglio culturale per quanto riguarda i classici di sicuro questo è uno dei titoli che dovete avere in libreria.






mercoledì 9 dicembre 2015

Il canto del ribelle

di Joanne Harris



In seguito all'inizio della collaborazione con la Garzanti, su mia richiesta, la casa editrice mi ha gentilmente mandato questo romanzo di cui avevo sentito molto parlare e da tutti in modo positivo ma rimanevo comunque un pò scettica e dubbiosa su quanto mi potesse piacere e vi dirò, sono rimasta piacevolmente stupita. Ma partiamo dall'inizio.

Di cosa parla questo romanzo?
Tutto il libro è incentrato su Loki che è anche il narratore di tutte le sue vicende ad Asgard e nei vari mondi che ci racconterà appunto le sue avventure con gli altri dèi, i guai che combina, le crisi che provoca ed i danni che ne conseguono :)

"Per Loki, il dio delle fiamme, intelligente, affascinante, ingannatore, spiritoso, l'accoglienza ad Asgard non è delle migliori. Nella città dorata che s'innalza nel cielo in fondo al Ponte dell'Arcobaleno, dove vivono le donne e gli uomini che si sono proclamati dèi, tutti diffidano di lui, che ha nelle vene il sangue dei demoni. Malgrado la protezione di Odino, Loki ad Asgard continua a non essere amato: quello è il regno della perfezione, dell'ordine, della legge imposta. Entrare definitivamente nella schiera delle divinità più importanti, per lui, è impossibile: non solo gli viene impedito, è la sua stessa natura ribelle a impedirglielo. Ma arriva il momento della sua riscossa. Il mondo delle divinità è agli sgoccioli, una profezia ne ha proclamato la fine imminente. E Loki potrà mettere le sue capacità al servizio di Asgard e dei suoi abitanti. È lui che si adopera, con la sua astuzia, per trarre in salvo Thor e compagni. Ma gli dèi sono capricciosi, volubili e di certo non più leali di Loki. Adesso è giunta per lui l'ora di decidere da che parte stare, chi difendere e contro chi muovere battaglia. E di scoprire se i suoi poteri e la sua astuzia possono davvero salvarlo dalla fine che minaccia i Mondi e le creature, umane e divine, che li abitano.Joanne Harris ci porta nelle atmosfere piene di fascino della mitologia nordica: le divinità buone e cattive, i popoli in lotta tra loro, le forze oscure, le città fantastiche e le battaglie sanguinose. Protagonista assoluto è Loki, il dio temuto ed esiliato da tutti che cerca il suo riscatto: è lui a raccontarci la sua versione dei fatti, secondo una prospettiva diversa da quella che abbiamo conosciuto sin qui. Preparatevi a scoprire Odino, Thor e le altre divinità norrene come non li avete mai conosciuti"

Avevo subito iniziato a leggere il libro con foga spinta dalla curiosità ma mi ero subito bloccata trovando le prime pagine alquanto noiose ma per fortuna non ho desistito e infatti sono stata premiata con un romanzo avvincente, ricco di avventura e anche divertente.
Ho adorato Loki come narratore che ci racconta le vicende con un'ironia malvagia che mi ha divertita lungo tutta la lettura ma non mi sarei mai voluta trovare al posto di quei poveri dèi che uno alla volta sono stati ingannati e raggirati dal Burlone con la sua arroganza e sbruffonaggine per i suoi scopi personali.
Mi è piaciuta molto anche l'idea di riprendere i famosi personaggi dei miti nordici e racchiuderli in un romanzo scritto come se fosse un diario di Loki e quindi dalla scrittura semplice e leggera che ci fa avvicinare ad una piccola, seppur rivisitata, porzione di storia ma non con la noia che spesso presentano i saggi o i romanzi storici.


Il mio voto per questo splendido romanzo è di cinque tazzine colme di un tè pregiato e gustoso :)
Non lo consiglio a chi vuole imparare qualcosa sui miti nordici e sulle leggende di Asgard, per quello andate a cercare su internet testi più attinenti scritti magari da storici o da ricercatori ma a chiunque voglia una lettura con un tema diverso dal solito, che sia leggera, che ti tenga incollato alle pagine e che diverta anche un pò allora dico leggete questo romanzo!!



Se la mia recensione vi ha incuriosito e volete acquistare il romanzo ecco qui il link per farlo attraverso il mio account Amazon; per ogni vostro acquisto amazon mi darà una piccola percentuale da poter spendere in libri 


venerdì 4 dicembre 2015

New entry di novembre :)

Con un leggero ritardo vi faccio un recap di quello che ho acquistato e ricevuto a novembre che, devo dire, è stato un mese abbastanza proficuo rispetto i miei standard.

Come vi avevo già detto sono stata al Lucca comics e sebbene avessi messo il lucchetto al portafoglio qualcosina ero riuscita ad acquistare comunque:


Saga ve lo consiglio vivamente, il peccato è che esce un volume all'anno :/

Ho poi riscoperto bookmooch che mi ha permesso di trovare qualche volume che cercavo gratuitamente.
(Per chi non sapesse come funziona e volesse spiegazioni lasciatemi un commento e sarò felice di farvi un post dedicato)
Ho recuperato quindi predatore di Patricia Cornwell uno degli utlimi che mi mancavano per finire tutta la raccolta dedicata a Kay Scarpetta

e ho anche trovato i primi due numeri di Monster Allergy che avevo visto a Lucca ma solo in versione deluxe cioè il tomo con tutti i 29 numeri all'interno al prezzo di 50€; non volendo spendere così tanto ad occhi chiusi ho pensato di recuperare qualche numero singolo per testare prima la saga.

In un gruppo su fb in cui una ragazza vende libri usati per poter racimolare qualche soldino per curare dei mici malati ho preso 3 Dylan dog per il moroso che li colleziona e due volumi di Kathy Reichs della serie di Temperance Brennan a cui si sono ispirati per realizzare la serie tv Bones. Essendoci (sia a me che a mia madre) piaciuta molto la serie della Cornwell ho pensato di tentare anche con questa e pian piano cercherò di recuperarli tutti.

Inoltre come vi avevo già detto ho iniziato a collaborare con qualche casa editrice che mi hanno già spedito qualche volume da leggere e recensire.

La dunwich mi ha gentilmente inviato questi tre pdf di cui ero molto curiosa. 
Dei primi due potete trovare trama ed informazioni nella sezione novità.





mentre la Garzanti mi ha spedito un cartaceo di cui sono curiosissima
ed un pdf


Se mi seguite saprete già che ho letto e recensito petali di luna ed il precedente capitolo un cuore per un cuore (trovate le recensioni nella sezione recensioni appunto :D ) e che ho iniziato il canto del ribelle di cui ho superato la metà e che mi sta piacendo molto.

Rimanete sintonizzati per saperne di più :)





giovedì 3 dicembre 2015


Il maestro e Margherita
di Michail Afanas'evič Bulgakov



Come ho detto in altri ventimila post, ultimamente il tempo per leggere scarseggia perchè sono presa completamente dalla produzione delle commissioni natalizie ma mentre le mani e gli occhi sono impegnati le orecchie sono libere e possono ascoltare tantissimi audio libri :D

L'ultimo che ho ascoltato è appunto Il maestro e margherita, un super classico che non avevo mai letto e che ho deciso di recuperare dato che online si trovano tanti audio libri gratuiti ma ahimè sono tutti classici.


Il romanzo si svolge su due principali piani narrativi, ai quali corrispondono due differenti ambientazioni. La prima di queste è la Mosca degli anni trenta del Novecento, in cui si trova in visita Satana nei panni di Woland, un misterioso professore straniero, esperto di magia nera, attorniato da una cricca di personaggi alquanto particolari: il valletto Korov'ev, soprannominato Fagotto, un ex maestro di cappella sempre vestito con abiti grotteschi, il gatto Behemot, il sicario Azazello, il pallido Abadonna, con il suo sguardo mortale e la strega Hella. L'arrivo del gruppo porta scompiglio non solo fra i membri di un'importante associazione letteraria sovietica, la MASSOLIT, che ha sede presso la Casa  Griboedov, luogo di convegno dell'alta società moscovita, ma in tutta Mosca.

Bene, dello sviluppo di questa trama durante l'ascolto non ho capito assolutamente nulla.
Il romanzo inizia con questi due uomini che passeggiano e parlano fino ad arrivare ad un parco dove incontrano un terzo uomo con cui si mettono a discutere.
Fino a qui (tipo 20 pagine) tutto ok poi il cervello dell'autore ed anche il mio sono esplosi e troviamo un delirio senza senso dopo l'altro per circa 7 ore di ascolto.
7 ore che sono sembrate anni.


Giuro che se non fosse stato un audio libro mai, mai e dico mai e ripeto mai avrei portato a termine la lettura di questo romanzo.



mercoledì 2 dicembre 2015

Promozioni natalizie Dunwich

A Natale sono tutti più buoni e la casa editrice Dunwich ne è un esempio pratico :)

Nel mese di dicembre offre sconti e promozioni per tutti i gusti; se vi interessano vi lascio qui di seguito tutti i dettagli!


Per quanto riguarda le promozioni dal 1/12 al 20/12 potete acquistare ben 3 libri in formato cartaceo a 21,90€ e potete scegliere tra tre temi o pacchetti:


Vesuvio Breakout di Giorgio Riccardi
Exceptor – Legno e Sangue di Fabrizio Cadili & Marina Lo Castro
William Killed The Radio Star di Pietro Gandolfi


Rebirth – I Tredici Giorni di Alessia Coppola
Suzie Moore e il Nuovo Viaggio al Centro della Terra di Anita Book
Evadne – La Sirena Perduta di Diana Al Azem


LA SERRA TREMA
LA SERRA TREMA 2
SCHEGGE PER UN NATALE HORROR


Per le altre due tipologie di sconto, dal 2 al 4 dicembre Dunwich aderisce all'evento #NevicanoLibri.
Su Facebook potete trovare tutte le informazioni più dettagliate.

martedì 1 dicembre 2015

TBR Dicembre!

Di solito non rispetto mai le tbr, un paio di volte ho provato a farle e mi ero anche fatta il vasetto con tutti i bigliettini per sorteggiare un libro casuale al mese ma poi finivo sempre col leggere altro e alla fine ho anche buttato via i bigliettini :D

Però dato che so già cosa leggerò questo mese ne approfitto barando un pò e faccio quindi la lista scritta :D


   

Prima di tutto ho intenzione di finire il romanzo che ho iniziato "Il canto del ribelle" e finire anche l'audiolibro che sto ascoltando di "Il maestro e Margherita". Il primo all'inizio non mi convinceva mentre pian piano inizia a piacermi sempre di più mentre il secondo....stendiamo un velo pietoso.


Poi vorrei leggere la raccolta di racconti "Let it snow. Innamorarsi sotto la neve" con cui riuscirò a partecipare a due gruppi di lettura su Facebook e anche ad una collaborazione con Giorgia.


Vorrei anche leggere il quinto volume di Saga che avevo preso a Lucca e poi messo sullo scaffale cercando di dimenticarmene per non leggere subito dato che dovrò poi aspettare il prossimo novembre per il sesto volume ma ora non posso più attendere oltre; voglio sapere come continua la storia.


Inoltre dato che dicembre = regali di natale sono pienissima di commissioni uncinettose e avendo poco tempo per leggere fisicamente sto ascoltando vari audio libri che si trovano gratuiti su intenret; sono però praticamente tutti dei classici e così ne approfitto anche per recuperare quei titoli famosissimi che non ho mai letto tra cui come vedete dalla foto "Anna Karenina".


Essendo due audio libri e un fumetto direi di riuscire a finire tutto e forse aggiungere anche un audio libro in più. 
Manca solo un mese alla fine dell'anno e dovrei portare a termine 10 romanzi per completare la mia reading challenge di Goddreads; non credo proprio che ci riuscirò dato la mole di lavoro che devo affrontare ma mai dire mai :D

E voi?cosa leggerete questo mese?


martedì 24 novembre 2015

Un nuovo romanzo per la MondadoriRagazzi

Berlin. I fuochi di Tegel 
di Fabio Geda e Marco Magnone.


"All’inizio era un’estate come le altre.
La scuola era finita e tutti eravamo finalmente liberi, almeno per qualche settimana. Qualcuno sarebbe andato in vacanza con gli amici o a trovare i parenti, ma la maggior parte di noi restava in città.

La città era il nostro regno e d’estate si trasformava in un unico, gigantesco luna park, il più grande e magnifico che potessimo immaginare. C’erano i centri commerciali, illuminati a giorno anche di notte, dove girare senza comprare niente. C’erano i negozi di dischi e i chioschetti dei gelati davanti allo Zoo. C’erano i cinema all’aperto, dove di nascosto ci tenevamo per mano.

Come sempre, cercavamo di stare il più lontano possibile dai grandi e dalle loro regole: pensavamo che non ci saremmo mai liberati dei loro divieti e così ogni momento era buono per prendere una boccata d’aria. Questa era Berlino Ovest, e per noi Berlino Ovest era tutto. Il resto del mondo, quello dall’altra parte del Muro, ci interessava poco. Eppure, è di quello che stava succedendo qui, sotto i nostri occhi, che non ci siamo accorti. Forse perché i discorsi dei grandi non li ascoltavamo davvero, abituati com’eravamo a non dare peso a niente – che tutto era un gioco. E perché i giornali non li leggevamo: erano troppo noiosi e non parlavano di noi. Così non ci siamo accorti che qualcosa stava cambiando, e lo stava facendo in fretta.

Non ci siamo accorti che quella non era un’estate come le altre, fino a quando non è stato troppo tardi. Non ce ne siamo accorti fino a quando tutto questo, un giorno, è finito.

Da quel giorno siamo rimasti senza adulti, senza cinema all’aperto, senza scuola, senza centri commerciali, senza regole, senza chioschetti, senza niente di niente. Ci siamo ritrovati soli.

Ed è cominciata la nostra storia."


Berlin è ambientato nella Berlino divisa dal muro, siamo nell'aprile del 1978 e un misterioso virus ha sterminato uno dopo l'altro tutti gli adulti. In un contesto spettrale e decadente, al mondo sono rimasti solo i ragazzi divisi in gruppi rivali e lotteranno per restare in vita con un'unica certezza: dopo i sedici anni, quando meno se lo aspettano, il virus ucciderà anche loro. Tutto cambia quando qualcuno rapisce il piccolo Theo... cosa succederà?

Da queste poche righe il romanzo sembra molto interessante; io lo leggerò e voi? :)

Se siete interessati potete acquistarlo in versione cartaceo dallo store mondadori, su amazon e su ibs al prezzo di 14€ circa in formato brossurato.
Se invece lo avete già letto ditemi cosa ne pensate :)

lunedì 23 novembre 2015

Buongiorno a tutti!
Stanotte ho finito un'altro romanzo e quindi inizio la settimana lasciandovi la recensione :)

Petali di luna (Once upon a steam II )
di Rosie. M. Stuart



In una Londra dalle sfumature gotiche, sospesa nel tempo, un amore tormentato sboccia come un fiore lunare nel cuore della notte. Lei principessa, lui antieroe, un’unione ambigua ma tanto forte che nemmeno la magia può spezzare. Rose e Tristan, cresciuti assieme in una (ir)realtà umana, si amano, si desiderano, finché la vita chiede loro un dazio da pagare. Infatti una maledizione aleggia su Rose, una maledizione fatta di rancore e antichità, anche se Tristan veglia su di lei con incondizionata devozione. Tuttavia l’amore non è una favola, forse è una tragedia. Tristan lo scopre a sue spese, così perfino la fiera Rose che – senza speranza, senza più lacrime, senza aspettative – è vittima del sonno eterno diventando quindi “la bella addormentata”, proprio come Malefica le aveva predetto alla nascita. Sarà la morte più potente della sorte? Passione, sortilegi, viaggi inter dimensionali: un vortice di musica e sensazioni che avrà inizio e fine a Steamwood.


Questa volta partiamo subito con il voto :) 
4 bellissime tazzine e una a metà.


In questo secondo volume troviamo una bellissima rivisitazione della fiaba della bella addormentata e della strega malefica; il romanzo è incentrato sull'amore che lega Rose al suo famiglio e protettore Tristan che dovranno passarne tante prima di poter stare finalmente assieme ma solo per poche ore prima della tragedia.

Devo dire che avrei preferito un pò di azione in più (ecco il perchè della mezza tazzina) perchè di solito i romanzi così pieni di miele non solo non mi piacciono ma spesso mi disgustano, questa volta invece Rosie mi ha fatta stupire catturandomi con il suo racconto e rendendomi parte della vita dei due ragazzi. Ogni volta che avevo un pò di tempo libero accendevo subito il mio e-reader per leggere qualche riga e andare avanti con la trama arrabbiandomi e gioendo insieme ai protagonisti.
Faccio quindi i miei complimenti all'autrice che anche se con poche pagine è riuscita a riscrivere la classica favola con passione ed eleganza; sebbene avessi consigliato il primo capitolo ai genitori ed ai loro bambini questo mi sento di riservarlo più agli adolescenti che conoscendo meglio le storie d'amore e tutto ciò che ne consegue potrebbero apprezzare di più il tutto :)

Aspetto con ansia il terzo volume della serie su cui Rosie nei ringraziamenti ha voluto darci qualche notizia.
Non sarà lei a scrivere il terzo capitolo ma collaborerà con una misteriosa collega di nome G. che curerà la stesura del racconto ricollegandosi appunto a quello di Rosie.



sabato 21 novembre 2015

Kawaii Box

Non ho dubbi che tutti sapete cosa siano ma nel caso ve lo dico io :)
Le kawaii box sono scatole che arrivano dal giappone (da Singapore se non sbaglio) con dentro vari oggettini di cancelleria in stile kawaii ovviamente e anche qualche snack tutto in stile giapponese.

Molte booktubers si sono abbonate a questa "scatola"; una costa 17,30$ più spedizioni ma si possono fare anche vari abbonamenti per avere qualche sconto.

Andate QUI per saperne di più.

Io sono molto curiosa riguardo queste fantastiche scatoline e vorrei riceverne una ecco perchè sto partecipando a uno dei tanti giveaway che KawaiiBox organizza tramite i vari booktubers; io sto partecipando a quello fatto con Chibiistheway di cui trovate il video QUI

Se volete guardate qualche video di vari mesi diversi e alla fine vedrete che parteciperete anche voi :)

venerdì 20 novembre 2015

Un cuore per un cuore (Once upon steam I )
di Ornella Calcagnile


In un romanzo molto breve di circa 60 pagine pubblicato solo in formato digitale da parte della Dunwich Ornella Calcagnile ci ripropone la storia di Biancaneve e Raperonzolo in una chiave completamente diversa.

Più che di Biancaneve questa storia parlerà di Biancabrina la figlia della famosa principessa divenuta ormai regina che, vedendo il regno, i sudditi ed i genitori maledetti da un sortilegio dalla strega cattiva Grimilde partirà per un'avventura pericolosa e coraggiosa; uccidere la strega e salvare il regno e le persone amate.
Il tutto con l'aiuto di Dopey (il vecchio e famoso Cucciolo settimo dei nani) rimasto ormai l'unico in carne ed ossa ad eccezione del suo occhio mentre gli altri sono diventati tutti nani di ferro.

Mi è piaciuto molto questo racconto come mi è piaciuto ritrovare i personaggi delle favole che leggevo da piccola anche loro andati avanti con le loro vite.
Non c'è purtroppo molto da dire viste le poche pagine su cui si sviluppa il romanzo; unica nota negativa è che non ho apprezzato molto la facilità con cui Biancabrina sconfigge i suoi nemici essendo d'altronde solo una ragazzina ma se ricordo bene le favole funzionano così e visto anche, come ho già citato, le poche pagine a disposizione forse non si poteva fare altro se non accorciare e semplificare il tutto.



Avrei preferito qualche pagina in più ma lo consiglio comunque volentieri a tutti specialmente a quei genitori che hanno letto le nostre vecchie favole quando i loro bimbi erano piccoli o che gli hanno fatto vedere i cartoni e potrebbero quindi fargli o lasciargli leggere questa rivisitazione.


Se la mia recensione vi ha incuriosito e volete acquistare il romanzo ecco qui il link per farlo attraverso il mio account Amazon; per ogni vostro acquisto amazon mi darà una piccola percentuale da poter spendere in libri 



mercoledì 18 novembre 2015

Regalino Pre-natalizio!

Buonasera a tutti!!

Oggi la HarperCollins Italia ha deciso di farci un piccolo regalino pre-natalizio; fino al 20/11 su un acquisto dal sito online di almeno 25€ ci offre un buono sconto del 20% digitando il codice che vedete nell'immagine :)


Ed ora, dopo questo dolce pensiero e regalo, vi do la buonanotte :)

Grazie HarperCollins!!

La notte eterna del coniglio
Giacomo Gardumi



Un'inaspettata apocalisse distrugge la razza umana e trasforma la terra in un pianeta morto. Sopravvivono quattro piccoli nuclei familiari, rinchiusi in piccoli rifugi atomici nella città di San Francisco. I superstiti possono comunicare tra loro grazie a un trasmettitore satellitare. Improvvisamente gli occupanti di uno dei rifugi cominciano a sentire dei colpi battuti sulla porta, come se qualcuno volesse entrare, benché la telecamera che inquadra la superficie riveli chiaramente che nessuno si è avvicinato. Gli avvenimenti misteriosi si moltiplicano, finché un coniglio rosa penetra nel rifugio e compie un orrendo massacro. Gli altri membri del gruppo si rendono presto conto che il coniglio è solo all'inizio della sua missione di morte...


Questa è la sinossi che troviamo dietro al romanzo o su internet ed è molto interessante ed avvincente mentre a mio parere il libro si è rivelato prolisso e noioso; nulla a che vedere con le poche righe che ce lo presentano.

Unico punto a favore è il colpo di scena finale ma partiamo dall'inizio.

Il romanzo parte spiegandoci il panorama politico mondiale: Stati Uniti in guerra con la Cina a un soffio dall'utilizzare bombe atomiche motivo per cui i protagonisti hanno acconsentito a far costruire dei piccoli bunker antiatomici nei loro giardini.
In una mattinata qualunque tutti i collegamenti radio e video vengono interrotti per segnalare a tutti i cittadini di rifugiarsi dentro i bunker per sopravvivere ad un imminente attacco atomico; tutti vanno dentro e qui la storia ha inizio.
Ma nel frattempo noi abbiamo già letto 46 pagine (un pò troppe penserete voi; davvero troppe dico io).
Ne serviranno altre 60 prima che il coniglio si faccia vivo a circa metà romanzo; in queste 60 pagine ci vengono "presentati" i personaggi e come cercano di adattarsi alla nuova vita.
(Presentati è volutamente tra virgolette perchè in realtà non veniamo a sapere molto di loro se non come si chiamano e che ruolo hanno nella famiglia).
Nelle 110 pagine seguenti circa il coniglio farà i suoi comodi e l'autore descrive la cosa cercando di infondere panico ed ansia anche in noi lettori ma senza riuscirci (almeno su di me). 
Dopo queste 220 pagine circa finalmente lo scrittore decide di renderci partecipi della situazione e di spiegarci effettivamente cosa è accaduto ed è qui che arriva il punto a favore ovvero il colpo di scena che non vi spiegherò perchè sono cattiva e voglio che leggiate il libro per scoprirlo :D
Abbiamo poi una decina di pagine interessanti in cui si capisce il tutto e c'è una lotta all'ultimo sangue per poi ricadere in una noia mortale nelle ultime 20 pagine circa in cui la protagonista ripercorrendo i suoi pensieri ci spiega di nuovo per la seconda volta il folle piano del benedetto coniglio uccidendoci dalla noia.

Insomma vorrei consigliarvi questo romanzo giusto per quelle dieci pagine ma il mio buon senso mi dice di non farlo quindi se siete curiosi chiedete a me e vi farò il copia-incolla della spiegazione del piano :D :P

Il mio voto è una depressa e solitaria tazzina :/

Per finire vi dico che ho letto questo romanzo per un gruppo di lettura a cui sono iscritta su fb "Gruppo di lettura Via col libro" se siete interessati a partecipare vi metto il link QUI
ogni mese si fa un sondaggio con vari titoli da noi proposti e si legge poi quello con i voti maggiori.

Il post è finito e noi ci vediamo alla prossima recensione o chiacchiera...Ciaoooooo




Se la mia recensione vi ha incuriosito e volete acquistare il romanzo ecco qui il link per farlo attraverso il mio account Amazon; per ogni vostro acquisto amazon mi darà una piccola percentuale da poter spendere in libri



martedì 17 novembre 2015

Ciao a tutti :)

Come già sapete adoro leggere, fare pupazzi ad uncinetto e nel frattempo sorseggiare una tazza di tè ma se nel frattempo ho anche uno dei miei mici sulle gambe è tutto migliore :D 

I miei micioni si chiamano Salem e Sirya e sono due fratelli di 3 anni (dovevo prenderne solo uno ma non potevo lasciarlo da solo...chi gli avrebbe fatto compagnia mentre noi eravamo fuori di casa?? :D )      


Ecco come erano quando li ho portati a casa
           
                                            Sirya                             Salem                                          

Ed eccoli ora :)


Bene ora direte "Bè si due bei micioni ma a noi che ci frega???"

Si, effettivamente forse nulla ma tutto ciò era un'introduzione per dirvi che sabato pomeriggio non sapevo cosa fare così ho deciso di realizzare dei segnalibri molto carini a tema micioso ispirandomi e scopiazzando l'idea ed il tutorial di Donatella (Chibiistheway) una ragazza carinissima che ha un canale youtube dove parla di libri e manga e fa dei tutorial davvero belli.

Bè, ecco i miei risultati:

                                                                                                                  

Vi piacciono?? Allora dovete assolutamente andare a vedere il tutorial di Chibiistheway (che vi lascio qui sotto) e realizzare i vostri ;)